Dolori alle Gambe, Cause e Rimedi

dolori alle gambe

I dolori alle gambe possono interessare le ginocchia, le cosce, i piedi e altre parti.

Molte persone si tengono in allenamento per contrastarne il permanere e non fanno una cosa sbagliata ma se si volessero combattere questi dolori con l’omeopatia si starebbe anche in questo caso, prendendo una valida decisione.

Omeopatia per i dolori alle gambe

Quali sono le cause possibili dei dolori alle gambe? Vediamoli assieme:

  • gli stiramenti dei muscoli e dei legamenti
  • debolezza generale del corpo
  • grande affaticamento
  • il costante stare in piedi per parecchie ore della giornata
  • artrite
  • restare seduti per tante ore della giornata
  • utilizzo della pillola anticoncezionale
  • ritenzione idrica
  • capillari fragili
  • un ambiente molto caldo anche influisce sull’insorgere di questo genere di dolori

Omeopatia e rimedi Naturali per fronteggiare il dolore alle gambe

Le tecniche per silenziare e superare questi dolori alle gambe sono svariate e nessuna di queste ha controindicazioni, vediamone alcune enumerandole:

1): Quando fate il bagno massaggiate le gambe, potete farlo anche una sola volta a settimana questo esercizio, nel massaggiarle impiegate la canfora preventivamente sciolta al sole.

2): Un altro valido alleato per combattere i dolori alle gambe è l’olio di cocco che va massaggiato anch’esso sulle parti interessate

3): Passando dai massaggi all’alimentazione invece, le noci sono un potente aiuto contro questo genere di dolori, ma vanno assunte la mattina a stomaco vuoto

4): per un corretto stile di vita e anche per contrastare questo genere di dolori è bene concentrare l’attenzione proprio sulle parti che fanno male e alternare il rilassamento con esercizi che fortifichino i muscoli, quindi movimento e rilassamento, fare palestra concentrandosi senza sforzarle tali aree è un ottimo esercizio per evitare il continuo insorgere di questi dolori.

5): Altra buona pratica è quella di tenere le gambe sollevate quando si sta seduti, allevia il dolore e non fa venire i formicolii anch’essi abbastanza fastidiosi. In linea con questa bella pratica se i dolori persistono anche quando ci si mette a letto si possono tenere sollevate le gambe mettendo un cuscino sotto le ginocchia, all’inizio non vi piacerà ma poi pian piano vi abituerete a questo cambiamento che favorisce la circolazione. Restando sui trattamenti del corpo un altra buona pratica per attivare e dare una scossa alla circolazione è quella di fare una doccia sulle gambe ogni sera.

Un altra buona pratica è quella di adottare dei tacchi di media misura, quindi evitare ballerine e tacchi alti, diciamo che tali opposti fanno entrambi male alle gambe a lungo andare. Altro valido consiglio è quello di bere acqua, l’apporto necessario quotidiano da mantenere anche è importante e aiuta ad evitare i dolori alle gambe. Anche stimolare l’effetto diuresi è importante e in tal senso un altra buona pratica da adottare è quella di consumare cibi e prodotti erboristici come ananas, betulla, tarassaco, papaia, pilosella, restando sul tema erboristico, potete anche assumere estratto di Aesculus Hippocastanum, che va ad agire sui capillari in eccesso e favorisce la resistenza delle membrane di questi mantenendo in ottime condizioni il tessuto connettivo.

In sostanza ecco le buone pratiche aiutate dalla natura, che potete portare avanti per contrastare questi dolori.