Gengive che sanguinano, Rimedi

gengivite

Parafrasando una nota pubblicità diciamo che se vedi le gengive sanguinare significa che c’è un problema, questo problema si identifica col nome di Gengivite, solo raramente infatti le gengive sanguinano per problemi di salute gravi, mentre nella maggioranza dei casi ciò avviene per scarsa o insufficiente igiene orale.

Molte persone quando vedono sanguinare le proprie gengive pensano che sia solamente un problema di sensibilità, ma questa è solo una parte della verità. Soprattutto quando ciò avviene sarebbe meglio preoccuparsene per tempo perché dalla comune gengivite si può trasformare in un problema assai più complesso, quello definito come parodontite.

La parodontite è un infiammazione di grande entità che scaturisce come detto, dalla comune gengivite. Altro nome della parodontite è quello di Piorrea, questa se non viene opportunamente curata quando si è ancora in tempo per farlo può anche avere serie conseguenze sui denti oltre che sulle gengive. Ma senza inoltrarci su questo tema che voleva essere solo un accenno, torniamo sul sanguinamento dei denti e sul modo per alleviarlo.

Elementi da prendere in considerazione

– Gengive arrossate

– Gengive gonfie

– Sangue che esce dalle gengive

– Eccessiva sensibilità al freddo

Questi quattro possono essere sintomi di gengivite e quindi vanno presi come tali. Come si può agire per contrastare questo tipo di problema? Anche in questo caso come per altri, esistono prodotti in commercio che fanno fronte al sanguinamento delle gengive ma anche per quanto riguarda l’omeopatia esistono dei rimedi ai quali ci si può affidare.

Le terapie di tipo omeopatico vanno affiancate in questo caso, a quelle mediche, la prima cosa da fare in caso di sanguinamento delle gengive, è quella di rivolgersi al proprio dentista che saprà fornirvi una cura alla quale affiancherete quella di tipo omeopatico che parte però da una corretta alimentazione.

Cibi e Bevande da eliminare in caso di Gengivite

A seguire un elenco di alimenti e bevande che andranno eliminate se le vostre gengive sanguinano, l’eliminazione di queste decongestionerà le gengive:

– cibi troppo dolci

– l’alcool

– bibite zuccherate che favoriscono

Da integrare:

– frutta e verdura crude

Questi due cibi consentono alle gengive di lavorare senza “turbarle” per così dire ed evitandone quindi l’insorgere di arrossamenti, gonfiori e sanguinamento.

Un altra pratica da consigliare, è quella di cambiare il modo di lavarsi i denti. Molte persone fanno l’errore di lavare i denti con poche spazzolate, altre passano lo spazzolino lateralmente piuttosto che partendo da sopra e andando verso il basso.

Nel primo caso è bene cambiare e fare in modo di prendere – dopo il sanguinamento delle gengive – uno spazzolino con setole morbide e spazzolare i denti dall’alto verso il basso, sia all’esterno che all’interno, almeno per 3-4 minuti di orologio invece che per 20-30 secondi. Con le setole morbide non andrete a fare del male alle parti gonfie e sanguinanti visto che certamente impiegherete anche il giusto collutorio consigliato dal vostro dentista, ma per la durata dello spazzolamento aiuterete i denti ad essere più puliti perché una delle ragioni del sanguinamento è proprio la scarsa igiene orale come detto all’inizio. Vedrete che la situazione cambierà agendo in tal senso.