Mali di stagione e come porvi rimedio

mali di stagione

Se si pensa ai mali di stagione vengono in mente la tosse, gli starnuti, i brividi di freddo e poi l’inevitabile influenza, talvolta i mali di stagione come il raffreddore o il mal di gola si fermano mentre altre scaturiscono in malattie più pesanti. Oggi vedremo come farvi fronte cercando di non arrivare alle influenze e alla febbre.

L’autunno al pari di altre stagioni, porta dei cambiamenti e se si pensa che riadattarsi ciclicamente alle stagioni che passano significa anche tener conto del fatto che un riadattamento può significare anche dover sopportare dei fastidi più che delle malattie allora si intuisce che è normale avere il raffreddore o dei mal di gola causati dagli agenti atmosferici o dal calo repentino delle temperature.

I cosiddetti mali di stagione altro non sono che situazioni provvisorie che seguono per l’appunto l’andamento del tempo esterno. In questo periodo quelli più “classici” per così dire sono i seguenti:

  • Mal di gola
  • Tosse
  • Raffreddore

La parola d’ordine in questi casi, ma non solo in questi, è prevenzione. Meglio prevenire che curare diceva una vecchia pubblicità ma il succo del discorso è giusto e sensato comunque, quindi andiamo a vedere le buone pratiche da prendere in considerazione per evitare che un raffreddore insorga, o anche un mal di gola faccia lo stesso.

Prevenzione attraverso un alimentazione giusta

Perché? molte e molti si staranno chiedendo, ebbene un alimentazione che segua il corso delle stagioni prevede l’assunzione e la variazione di proteine e altre sostanze che rafforzino il sistema immunitario.

Questo è un giusto approccio all’alimentazione e aiuta appunto a resistere meglio a possibili eventuali fastidi come i mal di gola o i raffreddori, ma ovviamente non basta questo. Rimanendo sul concetto di prevenzione un altra buona pratica prevede l’impiego di integratori alimentari.

Gli integratori alimentari possono essere impiegati per le singole stagioni e andare a compensare ciò che non si riesce a immettere nel corpo tramite la dieta. Mettiamo il caso facciate una vita piuttosto frenetica e i vostri pranzi siano veloci è ovvio che alcune sostanze non riuscirete ad assumerle, potete appunto integrarle quindi attraverso degli specifici integratori alimentari.

Echinacea contro i mali di stagione

L’echinacea è una pianta ad uso medicamentoso che agisce sul sistema immunitario e lo rafforza. La natura spesso ci viene incontro e lo fa anche attraverso queste piante, bisogna tenere conto anche di un approccio alla prevenzione di questo tipo quindi. Un consiglio però rispetto a questa pianta va fornito, meglio farla assumere a persone di età superiore ai 12 anni, sotto questa soglia è stata sconsigliata da agenzie mediche specifiche che hanno effettuato dei test per provarne gli effetti.

La Temperatura regolata a dovere

Tra le altre “buone pratiche” da seguire quella di non alzare i riscaldamenti alla prima caduta di temperatura.

Gli anticorpi che abbiamo presenti in noi stesse-i devono poter lavorare per difenderci, se ad un calo brusco di temperature mettiamo i condizionatori o i termosifoni a temperature tipo 26-28° non ci stiamo facendo del bene, crediamo di aiutarci ma non è così quindi in questo caso consigliamo moderazione, ovviamente dovrete regolare le temperature ma non esagerate anche perché i tropici non sono a casa vostra.